BUONA LA PRIMA – IL SENTIERO DEL VIANDANTE

Dopo un Mese di maggio a dir poco inclemente dal punto di vista meteorologico, finalmente domenica 9 giugno siamo riusciti a uscire per la prima escursione sociale del gruppo.
Il calendario è ricco, ma per ben 4 volte di fila il dannatissimo maltempo ci ha costretti ad annullare per la sicurezza di tutti le prime gite.
Se è vero che il giretto nel bosco dietro casa è assai suggestivo sotto la pioggia, i giri lunghi e più’ impegnativi sopra i 1000 d+ possono diventare una sofferenza  e mettere a rischio la sicurezza se il meteo non la manda buona.

IL TRAIL

La nostra prima escursione sul sentiero del viandante prevedeva partenza fissata alle ore 8.45 da Varenna, parcheggio della stazione.
Appena scaricate le bici, mentre stavamo bevendo il consueto e quasi di rito caffè’ pre-partenza, ecco la bastarda inesorabile: la pioggia battente!
Con un po’ di sconforto consultavamo ossessivamente le previsioni per capire se quelle nubi nere e foriere di acqua a catinelle si sarebbero dissipate presto o se la giornata fosse destinata a peggiorare.
Senza sconforto avevamo già’ pronta l’alternativa… pranzo al crotto in compagnia.
Certo che tutti speravamo che il sole facesse capolino….

Eppure noi abbiamo i nostri assi nella manica….

Il nostro maestro e meteorologo Meme, ormai deciso a girare a tutti i costi, ha decretato che la pioggia in mezz’ora sarebbe cessata.
Forse con troppa convinzione quasi tutti (con solo un paio di defezioni) ci siamo fidati. E col senno di poi abbiamo fatto bene.

Per rompere la noia dell’attesa si è’ deciso di ordinare un paio di birrette, si alle 9.15 del mattino. Siamo dei mostri!
Una carica di luppolo, qualche risata e magicamente un raggio di sole pallido ci ha salutato. Forse è’ stato l’alcol a farci vedere la luce, ma tant’è’ che le previsioni del maestro erano azzeccate. Aveva smesso di piovere.

ORE 9.15

LA SALITA

Ci siamo letteralmente gettati fuori dal bar, bardati di tutto punto e siamo partiti.
Una dolce salita di circa 12 km ci ha portato fino al paese di Esino dove abbiamo fatto la seconda pausa birra & spuntino per poi ripartire alla volta di Ortanella.

La seconda parte della salita su sterrato è’ stata decisamente più’ dura, costringendoci a spingere in qualche tratto impervio.
Non sono mancate le “trainate” delle e-bike presenti con tanto di corde.

Finita la salita siamo arrivati in un meraviglioso prato dove abbiamo sostato prima della discesa.
Giusto il tempo di riprenderci dalla fatica e via di nuovo alla volta di un Trail che ci ha regalato panorami mozzafiato.
Certo non si può’ descrivere come proprio flow, ma la vista sul lago e la compagnia hanno reso la discesa godibile.

SIESTA PRE DISCESA

E questa nostra vita, via dalla folla, trova lingue negli alberi, libri nei ruscelli, prediche nelle pietre, e ovunque il bene.
(William Shakespeare)

INIZIA LA DISCESA

I sassi smossi hanno fatto si’ che qualcuno abbracciasse un albero e qualcun altro volasse senza troppe conseguenze (vivamente consigliati  corsi  coi nostri maestri per migliorare la tecnica di discesa).
Qualche pausa per attendere i meno veloci e qualche sosta di photoshooting hanno arricchito la giornata.
Il bello di queste escursioni è’ che si gira senza competitivita’.

Chi vuole andare forte apre il gas e chi vuole scendere con calma viene atteso di tanto in tanto, per ricompattare il gruppo. Le nostre guide non abbandonano mai nessuno ed anzi danno spesso delle dritte per affrontare le discese nel migliore dei modi e in tutta sicurezza.
Il Trail era lungo circa 8 km e gli scorci sul lago magici.
Forse ha sentito le nostre preghiere, ma è’ davvero uscito il sole, seppur un po’ timidamente.

SCORCI SUL LAGO

Che ve lo dico a fare, finito il Trail ci siamo seduti tutti insieme al bar e abbiamo gustato qualche bibita fresca ( mentirei se dicessi che non abbiamo bevuto altra birra, ma non siamo degli alcolizzati credeteci) e un buon pranzo ristoratore.
Le calorie bruciate sono state tante e ci siamo meritati di reintegrare con carboidrati e qualche zucchero.

SORRISI SODDISFATTI

Ci aspettano tante altre avventure insieme, abbiamo in serbo gite fantastiche. Solo per citarne alcune vi porteremo in Svizzera sullo splendido Piz Nair per una discesa unica e indimenticabile che si concluderà’ col flow Trail del Suvretta, sulla flow ( issima ) Cuasso  al Monte, sul Mottarone e in tanti altri posti incantati e incantevoli. Consultate il nostro calendario escursioni e non esitate a contattarci e a seguirci. Abbiamo in serbo per voi una stagione unica.

Le danze del sole funzionano e comunque noi il sole lo abbiamo dentro.

Prossime escursioni sociali AM/Enduro

Di seguito trovi le prossime Escursioni AM/Enduro, clicca sull’immagine dell’evento per maggiori dettagli.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.